Una visione alternativa dell’amore: la coppia tantrica

418

Riporto qui una visione piuttosto inconsueta della coppia nel mondo occidentale. Siamo abituati a una concezione di coppia basata sui giochi dell’ego, dove la gelosia e la possesività la fanno da padrone. Qui si parla, invece, di una vita amorosa completamente diversa, che va al di là della fisicità dove predomina in entrambi l’aspirazione spirituale. In questo contesto, ognuno dei due amanti vuole il massimo bene per il partner. Qui di seguito un estratto dal sito http://www.yoga-bologna.it/la-coppia-tantrica/.

 

Frammenti dal libro “I segreti amorosi essenziali per le coppie di yogi che aspirano alla felicità”
Capitolo IV  – Impegnatevi in relazioni amorose basate sull’amore reciproco, in cui predomina senza interruzioni l’aspirazione spirituale.

Motto:
1 – “Dimmi con chi vai e ti dirò chi sei”. “Chi si assomiglia si piglia”.
2 – “Ogni sforzo che facciamo pieni di amore e trasfigurazione affinché la persona che amiamo si trasformi spiritualmente, ci innalza al contempo oltre noi stessi e ci rende capaci di vissuti sublimi, aprendoci gradualmente a DIO. Ogni stato interiore che offriamo alla persona amata, lo offriamo anche a noi stessi.”
3 – “Affinché i due amati siano per sempre felici, ognuno di loro deve pensare anche alla felicità spirituale dell’altro.”

L’impegno sia della donna che dell’uomo in una relazione amorosa in cui le aspirazioni spirituali autentiche sono preponderanti garantisce la loro evoluzione spirituale e allo stesso tempo pone le basi di una relazione che rimarrà inalterata sia in questo mondo che nell’aldilà. Coltivare una relazione amorosa basata sull’amore reciproco, sulla trasfigurazione e la continenza, dove i due amanti manifestano autentiche aspirazioni spirituali predominanti, equivale a riconoscere coscientemente, sia per la donna che per l’uomo, il fatto che i due amanti sono soprattutto esseri umani dotati di uno Spirito Supremo Immortale (ATMAN), il cui destino è prima di tutto il risveglio e il fiorire spirituale.

Gli uomini e le donne che praticano YOGA, e che si impegnano in relazioni amorose in cui coltivano soprattutto l’aspirazione spirituale autentica, affermano allo stesso tempo una verità essenziale, capace di modificare in gran parte la loro visione della vita.

Per comprendere facilmente cosa predomina nella relazione amorosa in cui siamo coinvolti, è essenziale scoprire con una attenta analisi, lucida e distaccata, quale aspetto predomini, cosa è preponderante all’interno della relazione amorosa in cui siamo implicati. Questo bilancio è facilmente realizzabile se non siamo abituati ad ingannarci da soli. Vi presentiamo adesso alcuni esempi in questo senso:

In una relazione erotica l’accento è sempre e solo sull’aspetto erotico. Quindi gli stati erotici non sono considerati come mezzi, come vie per raggiungere qualcosa di spirituale, ma semplicemente degli scopi a sé stanti.

In una relazione soprattutto passionale, l’accento predominante e continuo che viene posto è quella della relazione passionale. In una simile relazione i due amanti sono soggiogati l’uno all’altro e, anche se non se ne rendono conto, tutto si basa solo sull’aspetto passionale. In una simile relazione tutto o quasi tutto, gravita intorno alla passionalità, quale fondale predominate in questa relazione.

Nel caso di una relazione prevalentemente emotiva, l’accento si pone soprattutto o prevalentemente sulla relazione emotiva.

Sicuramente nei suddetti esempi, in cui nella relazione tra i due amanti prevale un determinato aspetto e tale aspetto è uguale per entrambi, rappresentano esempi in cui i due si uniscono in una relazione amorosa di coppia proprio perché si assomigliano. Un uomo prevalentemente passionale sarà coinvolto in una relazione amorosa con una donna prevalentemente passionale. Un uomo prevalentemente erotico sarà coinvolto da una relazione amorosa con una donna prevalentemente erotica.

Oltre a ciò, ci sono alcune situazioni in cui i due amanti si uniscono in una relazione ma, nonostante ciò, ognuno di essi presenta una caratteristica individuale diversa dall’altro. In questi casi possiamo incontrare relazioni in cui la donna è prevalentemente emotiva e l’uomo prevalentemente passionale. In altre situazioni possiamo trovare coppie in cui la donna è prevalentemente erotica e l’uomo affettivo.

Mentre in una relazione di coppia prevalentemente emotiva, l’accento è sull’aspetto emotivo, in una relazione prevalentemente spirituale ciò che conta davvero molto è la trasformazione spirituale e l’evoluzione dei due amanti, che si aiutano in ogni modo e si motivano sostenendosi reciprocamente, pieni di abnegazione e devozione, per accelerare cosi la loro trasformazione spirituale.

Un comune ideale che può animare due amanti che hanno aspirazioni prevalentemente spirituali è quello di raggiungere, in coppia, lo stato androgino glorioso. Un simile ideale non deve però restare teorico, poiché implica innanzitutto un impegno pratico sostenuto da entrambi.

Nel caso di simili coppie in cui prevalgono aspirazioni spirituali autentiche, i due amanti realizzeranno periodicamente MAITHUNA (un rituale tantrico segreto), e utilizzeranno determinati procedimenti segreti tantrici che faciliteranno il raggiungimento dello stato androgino glorioso.

In questo senso, è importante ricordare che una relazione amorosa, anche quando si basa sull’amore reciproco, sulla trasfigurazione e la continenza sessuale, si sviluppa sempre nel tempo e il progresso spirituale che appare nei due amanti è lento. Quello che loro realizzano in un anno, in una coppia in cui prevale l’aspirazione spirituale può essere realizzato in un solo mese. Questo significativo paragone ci permette di comprendere l’importanza della predominanza dell’aspirazione spirituale in una coppia amorosa che si basa sull’amore reciproco, sulla trasfigurazione e sulla continenza amorosa.

Di conseguenza, nel caso di coppie in cui prevale in entrambi gli amanti l’aspirazione spirituale autentica, le trasformazioni spirituali che appaiono saranno rapide. Allo stesso tempo, una simile coppia è più salda, la fedeltà si mantiene inalterata, anche se sono coinvolti in altre relazioni amorose parallele. È evidente l’accelerazione della loro evoluzione spirituale e allo stesso tempo sono una coppia che evolve nell’eternità.

Nel caso di simili coppie, i due amanti non sono ossessionati dalla possessività, dalla gelosia, dall’egoismo e dalla tendenza di dominarsi l’un l’altro. In caso di simili coppie, i due amanti sono pieni di abnegazione e dono di sé, l’uno per l’altro, pronti al reciproco aiuto per velocizzare la crescita e la trasformazione spirituale. Nella coppia in cui prevale l’aspirazione spirituale, la relazione amorosa ha un colore prevalentemente romantico, e anche se questo accade sulla terra, il misterioso spazio della loro fusione spirituale avviene anche nell’universo astrale, o in altre parole, in uno dei suoi regni paradisiaci.

Quando fanno l’amore, i due amanti vivono simultaneamente stati fisici ma prevalentemente vivono stati intensi e avvolgenti di fusione astrale. I questo modo, si può dire che essi vivono contemporaneamente per il 30% a livello fisico e al 70% in fusione spirituale, vivendo intensi stati sottili, eterici e astrali. In una simile coppia, spesso si verifica il risveglio dell’energia fondamentale KUNDALINI, e spesso mentre dormono si sdoppiano e si incontrano nelle misteriose dimensioni astrali. In quelle dimensioni sottili realizzano fusioni amorose esemplari, ed ognuno di loro le ricorderà nel momento in cui ritorna nel corpo fisico.

Questi criteri che abbiamo presentato ci permettono di capire se fino ad oggi siamo stati coinvolti in una simile relazione amorosa, in cui esiste prevalentemente l’aspirazione spirituale autentica. È importante ricordare che, nel caso di una simile relazione amorosa, esiste un romanticismo pregnante che persiste nei due amanti e, anche se per alcuni aspetti la loro relazione si integra nel piano fisico e a livello del corpo, lo spazio delle loro fusioni è prevalente e predominante nel Macrocosmo, o più precisamente in alcuni regni dell’universo astrale.

Una simile coppia fa passi da giganti verso il raggiungimento dello stato androgino glorioso; spesso si confronta con fenomeni di sincronicità estremamente significativi; i due amanti proveranno una comunione misteriosa e ampia con una delle Grandi Forza Cosmiche con la quale hanno affinità; vivono stati di orgasmo implosivi, hanno stati di estasi divina SAMADHI (quando hanno una fusione amorosa), sentono l’ispirazione e la guida degli angeli di luce, vivono stati avvolgenti di estasi che si prolungano per giorni di seguito quando realizzano periodicamente MAITHUNA, praticano la continenza sessuale perfetta ed entrambi riescono a trasmutare il potenziale sessuale creatore, così che la donna sospende per periodi sempre più lunghi il ciclo mestruale e l’uomo trasmuta in modo integrale il potenziale creatore fisico in energia, senza più alcuna polluzione.

Quando si trovano distanti, per vivere l’effetto valanga, i due amanti sentono accuratamente e intensamente degli stati avvolgenti di comunione ed intimità spirituale del tutto eccezionali.

Anche a livello fisico, i due amanti iniziano ad assomigliarsi l’uno con l’altro, quasi da sembrare fratelli. Si differenziano dagli altri yogi per il grado di maturità e per la perseveranza che li caratterizza. Quando realizzano i TAPAS, sia insieme che separatamente, riescono a portarli a compimento. Quando si presentano in un ambiente sociale vengono recepiti dagli altri come una coppia polare, unita, piena di amore che risveglia una viva ammirazione e simpatia.

Sono pieni di buona volontà, di amore, teneri tra di loro, buoni, pieni di abnegazione e manifestano un buon senso esemplare.

Sono umili e disposti ad aiutarsi reciprocamente, sono sorridenti e pieni di compassione. Sono pronti ad aiutare coloro che meritano, essendo pieni di sollecitudine e buona volontà. Tra loro non ci sono più stati di possessività e gelosia. Sono estremamente carismatici; nella donna si risveglia lo stato di SHAKTI e nell’uomo lo stato di VIRA. Una simile coppia è un esempio degno di essere seguito per gli altri yogi. Coloro che si trovano in questa tappa si riconosceranno facilmente in questa descrizione.

Coloro che stanno per raggiungere questa tappa scopriranno di aver già risvegliato alcune di queste qualità, mentre altre sono in fase di germoglio o hanno appena iniziato a risvegliarsi. Anche se per gli uomini normali una simile coppia appare impossibile, una coppia così esemplare può apparire se vengono soddisfatte le condizioni descritte precedentemente in questo capitolo.

Quando due persone di sesso opposto si amano e si trasfigurano reciprocamente e sono animate da un simile ideale prevalentemente spirituale, si aiutano reciprocamente piene di abnegazione e si adorano, diventando contemporaneamente un catalizzatore, guardiano e protettore delle trasformazioni spirituali dell’altro. Si aiutano pieni di amore, adorazione e abnegazione e nella loro relazione esiste, contemporaneamente, un evidente stato di amicizia. Oltre al fatto che si rispettano e si trasfigurano reciprocamente, ognuno di loro considera i suggerimenti e le intuizioni che l’altro offre. Cooperano e prendono le migliori decisioni, che li aiutano ad accelerare, sia per sé che per entrambi, insieme, l’evoluzione spirituale.

Se volete porre le basi per una simile relazione di coppia, in cui predominano le aspirazioni spirituali autentiche, vi suggeriamo di fissare prima di tutto alcuni obiettivi comuni e poi di agire con perseveranza e abnegazione per realizzarli, aiutandovi a vicenda.

I due amanti si possono aiutare moltissimo nel realizzare lo stato androgino glorioso compiendo insieme passi importanti in questa direzione. Ogni rituale MAITHUNA, così come alcune tecniche tantriche segrete, descritte in determinati testi tantrici orientali, se messe in pratica in modo costante daranno i loro frutti senza ritardi, nel caso di una coppia animata da aspirazioni spirituali autentiche.

Una prima tappa, che pone le basi di una simile relazione di coppia, è il risveglio e l’amplificazione tra i due amanti di uno stato di comunione empatica. Per arrivare fin qui, sia la donna che l’uomo devono essere animati l’un l’altro da un antichissimo ideale tantrico, descritto precedentemente, ovvero: “La più grande felicità dell’uomo è di sentire pienamente e profondamente la felicità che risveglia nella sua amata. La più grande felicità per una donna è di sentire pienamente e profondamente la felicità che risveglia nel suo amato”.

Il risveglio e l’amplificazione di uno stato straordinariamente intenso e profondo di empatia tra i due amanti è alla base di una simile relazione amorosa, in cui i due sono animati dall’aspirazione di arrivare ad una realizzazione spirituale autentica.

In una fase successiva, quando i due amanti raggiungono uno stato esemplare di empatia e si sentono straordinariamente bene a vicenda, dopo poco tempo inizieranno a sentire che quando hanno una fusione amorosa, fanno l’amore in modo estatico, intenso, profondo e ineffabile a livello dell’anima. Questa esperienza sacra, che diventa naturale per entrambi, segna l’inizio di questa avventura spirituale, dove entrambi sentono di implicarsi una volta per tutte in una relazione che si estende nell’eternità. In seguito appariranno le altre realizzazioni di cui abbiamo parlato precedentemente.

Coltivare una relazione amorosa intima, basata sull’amore, sulla trasfigurazione e la continenza sessuale, che allo stesso tempo è spirituale, grazie alle aspirazioni autentiche dei due amanti, a prima vista sfida la mentalità occidentale, anche se si tratta di un approccio yogico. Infatti, una simile relazione prevalentemente spirituale conduce velocemente a trascendere l’ego e fa si che nei due amanti appaiano salti qualitativi sorprendenti.

Una simile relazione, animata da ideali prevalentemente spirituali, ha come scopo l’orientamento dei due amanti, che si amano e trasfigurano reciprocamente, sulla via regale che conduce alla realizzazione accelerata del Sé.

Raggiungendo facilmente queste tappe superiori, i due amanti possono abbordare con facilità la rivelazione del Sé Supremo Immortale, ATMAN, dopo aver raggiunto lo stato androgino glorioso.

È importante ricordare che una simile relazione di coppia si basa su di un esemplare altruismo, sull’adorazione, sul reciproco rispetto, sulla buona volontà, sulla bontà, umiltà e implica, per ognuno dei due amanti, il risveglio dell’altruismo esemplare e dello spirito di sacrificio.

Una simile relazione non ha niente a che vedere con i classici giochi dell’ego che appaiono in molte coppie, anche quando si amano in un certo modo e praticano abbastanza bene la continenza sessuale. Le coppie che si impegnano a realizzare una simile relazione, basata sulle aspirazioni autentiche spirituali, devono comunque risvegliare all’unisono la generosità e la pazienza. Ognuno dei due amanti deve vedere, prima di tutto, nella persona amata, un’anima che si implica piena di aspirazione e perseveranza sulla via per ritrovare se stessa, sulla via del risveglio dello stato androgino glorioso, sulla via della rivelazione del Sé Supremo Immortale, ATMAN.

In una simile relazione amorosa, i due amanti devono guardarsi con trasfigurazione e adorarsi, contemplando ognuno nell’altro il Se Supremo Immortale, ATMAN. Una simile visione li aiuterà moltissimo a realizzare una tale relazione privilegiata di coppia.

Quando due esseri umani si impegnano in una siffatta relazione amorosa, animata da ideali prevalentemente spirituali, ognuno di loro, col tempo e in modo sempre più tangibile, sentirà tutta la grandezza della persona amata. Ciò soprattutto quando, grazie alla trasfigurazione, ogni gesto, ogni situazione, ogni ora ed ogni esperienza vissuta profondamente e intensamente accanto alla persona amata, acquisterà un significato particolare, inedito e differente.

Grazie alle gioie, agli stati di felicità vissuti pienamente nella coppia, grazie agli stati di profonda e ampia soddisfazione, ognuno di loro porta l’altro ad uno stato di ottimismo e così le piccole difficoltà del momento o anche le situazioni più tese dell’esistenza, per i due amanti, non appaiono più come assolute enormi tragedie, ma piuttosto come piccole macchie insignificanti, anche se alcune di queste sembrano davvero irritanti.

Così, nell’insieme della loro esistenza, i due amanti sentono prevalentemente la parte meravigliosa dell’esistenza.

Grazie al loro orientamento prevalentemente spirituale, entrambi superano facilmente gli aspetti dolorosi dell’esistenza e scoprono che in realtà tutto è un problema di prospettiva. Quanto più la loro prospettiva dell’esistenza è elevata, sublime e trascendente, quanto più gli aspetti drammatici della loro esistenza svaniranno come per magia.

Un aspetto essenziale che la coppia scopre, soprattutto grazie al suo prevalente orientamento spirituale, è che qualsiasi aspetto dell’esistenza, ogni situazione che appare, sia tra i due amanti che al di fuori di loro, si rispecchia nel loro universo interiore, soprattutto in funzione della visione che hanno sulla realtà.

Una simile coppia scopre uno dei segreti fondamentali del sistema TANTRA YOGA. Questo segreto fondamentale può essere così enunciato: “Qualsiasi aspetto dell’esistenza, ogni essere, ogni oggetto, ogni situazione con cui ci confrontiamo nella vita, proprio come la osserviamo o, in altre parole, in base alla nostra visione, esattamente così ci appare poi, in perfetta conformità al nostro punto di vista”. In altre parole, la coppia scopre in questo modo che diventa esattamente ciò che pensa. Proprio per questo è così importante la visione o il punto di vista su ogni aspetto della realtà. Di conseguenza, se la nostra visione sulla realtà è una visione trascendente, spirituale, possiamo essere sicuri che i grandi problemi, che sono grandi per gli altri, diventano per noi illusori e ci sembrano insignificanti. Alla luce di queste rivelazioni, possiamo renderci conto perché è così importante avere, permanentemente, un punto di vista spirituale, sublime, divino, superiore, su ogni aspetto della realtà che ci circonda e anche su tutto ciò riguarda il nostro universo interiore.

Proprio per questo è molto importante non dimenticare che, in conclusione, ogni aspetto della realtà, ogni problema della nostra esistenza ci apparirà, sempre e senza eccezione, conformemente al punto di vista che abbiamo su di esso.

Nel caso di amore prevalentemente spirituale, che anima una simile coppia, è essenziale ricordare che questo non esclude affatto la dimensione psichica, mentale e nemmeno fisica all’interno di questa relazione. Oltre a ciò, è molto importante renderci conto di dare sempre all’orientamento spirituale il primo posto. Quindi, in una simile coppia, il primo posto è dato all’orientamento spirituale e poi vengono tutti gli altri.

Nel caso di una relazione di coppia prevalentemente spirituale, i due amanti sono perfettamente convinti fin dall’inizio che la loro relazione e tutto ciò che fanno insieme non è uno scopo in sé, ma semmai un mezzo o un insieme di mezzi importanti, utilizzati in modo integrale e saggio, con maestria, per portarli quanto più rapidamente alla conoscenza di sé e alla scoperta di Dio nel loro universo interiore.

Per arrivare fin qui, uno degli scopi della coppia prevalentemente spirituale è il raggiungimento dello stato androgino glorioso. È necessario che la donna risvegli, pienamente e profondamente, l’uomo interiore dentro di sé e che l’uomo risvegli in sé la donna interiore. Per arrivare più velocemente fin qui, i due amanti utilizzeranno tutte le modalità fondamentali che accelerano il risveglio dello stato androgino glorioso.

In qualsiasi relazione amorosa e polare, i due amanti devono sapere che uno degli scopi fondamentali è raggiungere lo stadio androgino glorioso da parte di entrambi. Sia che se ne rendono conto o meno, devono comunque essere perfettamente coscienti che qualsiasi relazione amorosa in cui sono coinvolti ha un suo scopo misterioso: raggiungere lo stato androgino glorioso. Nel sistema millenario del TANTRA YOGA esistono dei procedimenti molto segreti – che non possono essere qui esposti – che accelerano, a volte in modo sorprendente, il raggiungimento dello stato androgino glorioso. Oltre a ciò, una modalità molto efficiente, ma lenta, è e rimane la realizzazione periodica del procedimento amoroso segreto MAITHUNA.

In qualsiasi relazione amorosa prevalentemente spirituale, i due amanti non solo si amano e si trasfigurano reciprocamente, ma anche si adorano, si aiutano e ognuno di loro si impegna al massimo per unirsi pienamente, intensamente e profondamente all’altro a tutti i livelli dell’essere.

Procedendo in questo modo, e perseguendo al contempo in ogni fusione amorosa la sublimazione preponderante delle energie nei piani superiori dell’essere, i due amanti riescono così, gradualmente, oltre a raggiungere uno stato di polarizzazione perfetta, a canalizzare le proprie energie sottili risultanti dalla fusione amorosa frenetica nella sfera spirituale.

La sublimazione delle energie nella sfera spirituale dell’essere è essenziale per una coppia prevalentemente spirituale. Quando, grazie alla sublimazione armoniosa, le energie amorose sono prevalentemente canalizzate nella sfera spirituale del loro universo interiore, il loro amore riscopre l’infinità degli spazi in cui la loro coscienza si espande. Scoprono così, con sorpresa e piacevolmente incantati, che il loro amore è al contempo una dilatazione euforica, espandendosi dal finito all’infinito. Fino al momento in cui, questa dilatazione dal finito all’infinito diventa estasi divina. Allora i due amanti scoprono che il loro amore li ha condotti fino alla loro vera destinazione. In questo modo realizzano coscientemente che sono arrivati a CASA.

Le coppie che aspirano veramente ad avere un orientamento prevalentemente spirituale devono ricordarsi, sempre, di questa misteriosa e fondamentale dimensione divina dell’amore.

L’amore che esiste e si amplifica in una coppia prevalentemente spirituale fa si che appaia e che irradi con una forza sorprendente una luce misteriosa di qualità ineffabile, cristallina, pura, paradisiaca, capace di esaltare i due amanti.

Questo stato di esaltazione che si manifesta nei due amanti, e attraverso la loro fusione, è magico e contagioso. Sia che i due lo desiderino oppure no, una simile coppia diventa un modello affascinante, un esempio sorprendente per gli altri. La forza di una simile coppia spirituale, esempio per gli altri, è immensa ed affascinante. Possiamo anche aggiungere che, se una relazione prevalentemente emotiva e basata sulla trasfigurazione e sull’amore reciproco può essere effettivamente vista come fosse un gioiello di valore, la relazione prevalentemente spirituale è invece la mirifica luce bianco-splendente ed eterna, senza la quale quello stesso gioiello non potrebbe brillare.

 

SHARE
Consulente in Naturopatia e Consulente Scientifico del Comportamento Alimentare ex art. 2222 e segg. c.c.