REGRESSIONE NATURALE DELLA CARIE CON LA NUOVA MEDICINA GERMANICA DI HAMER

1061

Il conflitto dei denti è il mordere qualunque cosa per difendersi o attaccare. Per la donna la voglia di mordere è legata soprattutto alla difesa del proprio posto nel territorio, per gli uomini si tratta di renderlo stabile o estenderlo. Il processo è identico a quello della patologia ossea, con dolori nella seconda fase (dopo la risoluzione del conflitto) mentre la carie si ripara., sia a livello di smalto, che di dentina.

La guarigione e la regressione della carie è, quindi, possibile una volta che si sia risolto il conflitto che l’ha generata1.

Secondo la Nuova Medicina di Hamer, la carie è un sintomo del conflitto del “non poter mordere”. Nella fase carcinomatosa ciò che avviene allo smalto – che in pratica è epitelio mucoso indurito -, avviene anche alla mucosa orale: si forma un carcinoma ulcerato dello smalto che nella nostra incomprensione della causa abbiamo chiamato carie, che non ha niente a che fare con influenza microbica. Nella fase di recupero del conflitto possiamo osservare in parte la rigenerazione dell’ulcera nello smalto, praticamente senza dolore, premesso che il conflitto del “non poter mordere” rimanga risolto. Non avviene ovviamente una restitutio ad integrum ma si formano ad esempio le cosiddette “carie secche”.

Secondo Hamer, la carie è quindi un’erosione di tipo tumorale dello smalto dovuta a conflitti del seguente tipo:

  • denti incisivi (meridiano rene-vescica): conflitti di territorio;

  • incisivi centrali, prevalentemente negli uomini (problemi di reni): grossi conflitti spontanei, per esempio battaglie commerciali fra ditte;

  • incisivi laterali, soprattutto nelle donne: liti e conflitti in famiglia;

  • canini: piccoli conflitti continuativi che causano arrabbiature croniche, per esempio: il vicino che butta carte nel nostro giardino;

  • premolari: conflitti del non poter lasciare (conflitto bronchiale di territorio “non poter respirare in casa”, in bambini asmatici (ricordare in tali pazienti di trattare anche i genitori)2.

Navigando nel web, ho trovato una bellissima testimonianza di un padre che ha compreso il disagio del figlioletto, il quale ogni volta che si recava dal dentista, si vedeva diagnosticare 12-14 carie. Il padre, sconcertato, si rivolse ad una persona esperta delle Cinque Leggi Biologiche del dott. Hamer.

Ecco la sua testimonianza:”… Conobbi una persona che praticava la NMG e gli esposi il caso.

Mi disse che le carie di mio figlio altro non erano che la impossibilità di mordermi, che anche le verruche erano la conferma di ciò e del fatto che aveva subito delle forzature alle mani: dei blocchi, delle bacchettate. Gli chiedo che fare e questo mi rispose candidamente che dovevo volergli bene come vuole lui, non come m’invento di esigere io. Ricordo che mi disse: “gli dica almeno una volta al giorno che gli vuole bene indipendentemente da quello che lui farà o sarà”. 

Gli dimostri affetto vero, gli faccia sentire che gli vuol bene e se ne strafreghi della pulizia dei denti di suo figlio. Per quanto riguarda le mani gli faccia qualche carezza e lo rassicuri che dopo le vacanze spariranno le sue magagne. Feci quello che mi suggerì questa persona. Io avevo già letto il librone di Hamer e quindi seguii con fiducia le raccomandazioni.

Ora dopo una vacanza di circa 20 giorni ai laghi Masuri siamo tornati e dopo una quindicina di giorni ancora, le verruche sparirono tutte. Vado dal dentista e questo esclama: “Non è possibile!” 

Ebbi quasi un mancamento mi aspettavo delle cattive notizie ed invece il medico mi disse che era una cosa incredibile non solo non c’era nessuna carie ma anche quelle piccole carie che lui aveva curati si erano rimarginate ed erano regresse

Oggi a distanza di anni nessuno più della mia famiglia riceve nemmeno il consiglio di lavarsi i denti. nessuno ha più la carie e mangiamo di tutto. Mia figlia che ha ora 12 anni non sa cosa sia la carie!3”.

NOTA BENE:

Questo blog è una raccolta di esperienze di auto-guarigione, di informazioni, nozioni, di carattere scientifico e non, che hanno lo scopo di aiutare il lettore a raggiungere uno stato di salute il più elevato possibile, in totale autonomia.

Tali nozioni non sono da intendersi come prescrizioni mediche, e non sono da sostituirsi ad esse. L’autore del blog non è un medico, ma bensì un ricercatore indipendente. Con le informazioni raccolte negli anni sulla base della propria esperienza e di studi effettuati in maniera indipendente, esso intende aiutare il lettore ad apprendere come preservare ed incrementare il proprio stato di salute, facendo leva sul potere di auto-guarigione che ognuno ha. Si consiglia pertanto, di utilizzare le nozioni presenti sul blog con buon senso. L’autore non si assume, pertanto nessuna responsabilità per l’uso improprio del materiale da parte del lettore. Si invita, anzi lo stesso lettore a sottoporre le informazioni presenti nel blog al proprio medico curante, prima di effettuare cambiamenti nel proprio stile di vita e alimentare.

1Henrard Michel, Comprendi la tua malattia con le scoperte del dottor Hamer, Macro Edizioni, Cesena, 2015.

SHARE
Consulente in Naturopatia e Consulente Scientifico del Comportamento Alimentare ex art. 2222 e segg. c.c.