Primavera: tempo di detox con gli estratti verdi

162
Healthy green Smoothie on wooden table

Siamo a fine marzo, tempo di “pulizie di primavera”. L’inverno è alle nostre spalle e ormai le temperature si stanno lentamente alzando, per non abbassarsi più fino al prossimo autunno. Contestualmente il corpo si risveglia. Il calore esterno offre una sferzata di vita al nostro organismo che era un po’ arrugginito dalle temperature basse e dall’umidità. E’ ora di rimettere in moto la nostra meravigliosa macchina. I profumi nell’aria e i suoni della natura che si ridesta sono propizi per una profonda pulizia di primavera. I nostri organi emuntori (intestino, fegato, reni, pelle) saranno ben lieti di ricevere una bella rinfrescatina.
I frutti della natura ci vengono in aiuto in questo. Sui banchi dei negozi di alimenti biologici si trovano ora le fragole, gli spinaci e i primi asparagi, tutti ottimi ingredienti per un freschissimo estratto.
Le fragole sono alleate di sangue, reni, metabolismo e cervello. Sono diuretiche, rinfrescanti, depurative e ricche di nutrienti. Contengono inoltre fosforo, ferro, calcio e vitamine A, B1, B2 e C. Sono poco caloriche e ricche di fibre ed hanno un buon potere saziante.


Gli spinaci sono ricchi di sostanze nutritive e antiossidanti e il loro consumo è considerato molto sano in quanto sarebbero utili a garantire la salute degli occhi, a ridurre lo stress ossidativo, a prevenire il cancro e a ridurre i livelli di pressione sanguigna.
Sono anche un’ottima fonte di molte vitamine, minerali e componenti vegetali, in particolare vitamina A, C, K1, B9, ferro, calcio, potassio, luteina, canferolo, quercetina, zeaxantina. In particolare, il ferro presente negli spinaci è non-eminico (non-eme), meno assimilabile di quello contenuto nella carne (eme). Ed è qui che entra in gioco la vitamina C. L’acido ascorbico (vitamina C) aumenta l’acidità dell’intestino permettendo al ferro non-Eme di essere più facilmente assorbito. Per aumentare l’assorbimento del ferro è quindi importante combinare alimenti fonti di ferro Eme + ferro non-Eme + vitamina C, di cui sono particolarmente ricchi: guava, peperoncino, ribes, peperoni, prezzemolo, broccoli, kiwi, papaya, lattuga, fragole, limoni, arance, pomodori, pompelmo.
Gli asparagi sono ricchi di fibre vegetali, acido folico e vitamine, soprattutto la A, la C, la E ed alcune del gruppo B. Questo ortaggio contiene sali minerali, tra cui il fosforo, il calcio ed il cromo collegato Acquista Online su SorgenteNatura.itall’insulina: per questa ragione, il consumo di asparagi è fortemente consigliato per la prevenzione del diabete di tipo 2. L’amminoacido chiamato “asparagina” fa, poi, da diuretico naturale – eliminando il sodio in eccesso nel nostro corpo – e l’alto contenuto di potassio regola la pressione sanguigna ed aiuta il cuore: queste caratteristiche lo rendono adatto nella prevenzione delle patologie del sistema nervoso ed in quelle cardiocircolatorie. Ma le proprietà benefiche degli asparagi non finiscono qui: sono, infatti, ricchi anche di antiossidanti e questo favorisce la lotta all’invecchiamento; ciò è merito dell’acido folico che, associato alla vitamina B12, contribuisce alla prevenzione dei disturbi legati alla sfera cognitiva. Infine, il contenuto di inulina apporta dei benefici all’apparato digerente ed alla flora batterica, rendendo di fatto gli asparagi degli antinfiammatori naturali.
Per il nostro estrato di questi giorni non può mancare la carota, ottima fonte di vitamina A, C, D, E, K, B, G. Abbiamo già scritto dei benefici di questo ortaggio negli estratti in questo post ed in quest’altro.

Vediamo ora la ricetta del nostro estratto di primavera.

Ingredienti
4 carote;
1 mela;
8-10 fragole;
1 asparago;
300 gr di foglie di spinacio;
1 costa di sedano;
una punta di zenzero.

Si sconsiglia l’asparago a chi avesse problemi di reni e di reumatismi, per via del contenuto di asparagina. Oltre a ciò, gli asparagi sono in grado di modificare l’odore dell’urina, per via dello zolfo contenuto in alcune parti del germoglio. Infine, gli asparagi possono causare dei problemi ai soggetti allergici o a quelli aventi gotta e nefropatie.

Qui sotto qualche consiglio per l’acquisto di un estrattore:

Buona depurazione!

Fonti:
http://www.viversano.net/alimentazione/mangiare-sano/spinaci-proprieta-controindicazioni
http://www.tantasalute.it/articolo/asparagi-proprieta-nutrizionali-benefiche-e-controindicazioni/51197/
https://www.pentagrammidifarina.com

 

SHARE
Consulente in Naturopatia e Consulente Scientifico del Comportamento Alimentare ex art. 2222 e segg. c.c.