Vaccini obbligatori, ma c’è l’escamotage

224

Approvata la legge sui vaccini. Rispetto alla formulazione iniziale, la legge sarà più morbida. Infatti, la buona notizia è che saranno minori le sanzioni per chi deciderà di non vaccinare i figli (da 100 a 500 €, inizialmente si arrivava ad un massimo di 7.500 €) e che non sarà prevista la sospensione della patria potestà allo scopo di sottoporre a vaccinazione coatta i bambini delle famiglie “disobbedienti”. In sostanza, basta pagare per avere la libertà di scegliere!

Rimane l’obbligo vaccinale per l’iscrizione agli asili nido e scuole materne. Dalle scuole elementari in su, è prevista appunto una sanzione per chi opta per la scelta no vax.

A mio parere, pur essendo più morbido delle precedenti versioni del disegno di legge, rimane comunque incredibile come nel 2017 non vi sia ancora una libertà di scelta in ambito vaccinale. Incredibile è anche il fatto che il legislatore vuol far passare il concetto che la scelta migliore sia quella del vaccinare i bambini, senza considerare gli effetti collaterali che comunque essi presentano. Il fatto allarmante è comunque la mancanza di libertà di scelta. Ognuno dovrebbe essere libero di scegliere se vaccinare o meno.

Riporto qui un articolo completo sull’approvazione della legge tratto da: http://www.ilpost.it/2017/07/28/decreto-vaccini-legge/.

Ma vediamo perchè, a mio avviso, dovremmo preoccuparci della dannosità di questi vaccini. La motivazione principale è che essi contengono mercurio, più esattamente Thimerosal, che viene impiegato come conservante. La questione è semplice. Se il mercurio è tossico per l’organismo, non vedo perchè i nostri neonati dovrebbero assumerne anche solo una piccolissima quantità. Chi dice che nei vaccini la quantità è al di sotto della soglia di pericolo, non mi convince. A mio parere i vaccini dovrebbero contenere zero mercurio. Se si inietta Thimerosal negli animali, il loro cervello si ammala. Se si applica Thimerosal su tessuti viventi, le cellule muoiono. Se inserisci Thimerosal in un contenitore di Petri, la coltura muore.

Se si conoscono questi fatti, è sconvolgente che qualcuno voglia pensare di iniettare Thimerosal in un neonato senza causare danni anche solo come residuo di lavorazione.

Per leggere su danni da vaccini si legga:

https://autismovaccini.org/2017/02/18/vaccini-dimostrateci-che-non-ce-piu-mercurio-e-che-sono-davvero-sicuri/.

Mi domando come si possa negare che i vaccini siano in stretta correlazione ai danni sui neonati, come nel caso dell’autismo. Si veda a tal proposito:

http://www.emergenzautismo.org/content/view/859/48/.

Mi pare grave che l’Istituto Superiore della Sanità neghi che i vaccini siano dannosi e persino che essi contengano metalli pesanti:

http://www.repubblica.it/politica/2017/07/14/news/vaccini_contengono_mercurio_e_fanno_ammalare_le_risposte_dell_iss_ai_free_vax-170783187/.

É evidente, invece, che i vaccini contengano metalli tossici, tra cui mercurio, alluminio e uranio:

http://www.vacciniinforma.it/2017/02/15/vaccini-e-germania-fiale-analizzate-e-una-verita-scioccante/5037

http://www.report.rai.it/dl/Report/puntata/ContentItem-0e43053e-a819-4099-b276-171ec6f5eb45.html.

Ognuno di voi può navigare nel web e trovare argomentazioni pro e contro i vaccini. Importante, tuttavia, fare un’analisi critica. E forse, scegliere il male minore. Meglio un figlio col morbillo che un figlio con l’autismo.

Articolo di:
Francesco Sturaro
Consulente in Naturopatia e Consulente in Nutrizione Scientifica e Comportamento Alimentare ex art. 2222 e segg. c.c.

NOTA BENE:

Questo blog è una raccolta di esperienze di auto-guarigione, di informazioni, nozioni, di carattere scientifico e non, che hanno lo scopo di aiutare il lettore a raggiungere uno stato di salute il più elevato possibile, in totale autonomia.

Tali nozioni non sono da intendersi come prescrizioni mediche, e non sono da sostituirsi ad esse. L’autore del blog non è un medico, ma bensì un ricercatore indipendente. Con le informazioni raccolte negli anni sulla base della propria esperienza e di studi effettuati in maniera indipendente, esso intende aiutare il lettore ad apprendere come preservare ed incrementare il proprio stato di salute, facendo leva sul potere di auto-guarigione che ognuno ha. Si consiglia pertanto, di utilizzare le nozioni presenti sul blog con buon senso. L’autore non si assume, pertanto nessuna responsabilità per l’uso improprio del materiale da parte del lettore. Si invita, anzi lo stesso lettore a sottoporre le informazioni presenti nel blog al proprio medico curante, prima di effettuare cambiamenti nel proprio stile di vita e alimentare.

SHARE
Consulente in Naturopatia e Consulente Scientifico del Comportamento Alimentare ex art. 2222 e segg. c.c.