Nessuno guarisce nessuno, Dio guarisce: il caso Joao de Deus

149

Nessuno guarisce nessuno, solo il Divino può guarire. Ogni volta che ci imbattiamo in casi di guarigioni grazie a santoni, guaritori e compagna bella, dovremmo renderci conto che nessuna persona può guarirne un’altra. Semplicemente, per un motivo o per l’altro, è stato innescato il processo di guarigione e la persona guaritrice è sato un canale che ha portato l’energia divina di guarigione nella persona malata. Alcune persone canalizzano una tale quantità di energia di guarigione divina che la possono mettere a disposizione dell’umanità. In realtà tutti possiamo connetterci all’energia divina di guarigione, l’energia dell’amore.
Qualcuno ci riesce in modo autonomo, qualcuno ha bisogno di un “aiutino”. L’equivoco nasce quando sentiamo che Tizio ha guarito Caio. Santoni, ciarlatani, falsi profeti sono all’ordine del giorno. Quando ci convinciamo che una persona, è stata l’artefice di una guarigione dovremmo andarci con i piedi di piombo. Nessuno guarisce nessuno. Semmai il guaritore ha messo in contatto un’altra persona con questa energia divina.
“Surfando” nel web mi son imbattuto in un blog (www.dionidream.com – un blog che consiglio a tutti voi) che ha trattato le guarigioni tramite Joao de Deus, un guaritore brasiliano, il quale è considerato un potente medium in grado di aiutare le persone a guarire da qualunque tipo di malattia. E’ proprio Joao a specificare che non è lui a guarire, ma Dio attraverso di lui.

Chi è Joao de Deus?
Leggiamo dal sito italiano di Joao:

Joao Teixeira de Faria, conosciuto al mondo come Joao de Deus, nasce in una piccola cittadina dell’interno del Brasile, precisamente nello stato di Goiais, da una famiglia molto povera. Già da adolescente cominciò a mostrare i primi segni del suo grande dono, iniziando ben presto le sue opere di guarigione.
Quando ancora un adolescente, un giorno Joao si recò sulle rive di un fiume per bagnarsi quando all’improvviso gli apparse lo spirito radiante di una donna: lo spirito disse a Joao di recarsi immediatamente in un centro spiritista che era situato nelle vicinanze.
Seguendo le indicazioni dello spirito, Joao riuscì a trovare il centro, salì le scale e bussò alla porta del centro: questa è l’ultima cosa che Joao ricorda fino a che, tre ore dopo, si svegliò con un cerchio di persone raccolte attorno a lui. Joao, imbarazzato, pensando di essere svenuto per la fame, iniziò a scusarsi e assicurare le persone che lo circondavano di stare bene. All’incredulo Joao, esse risposero che, per tutte quelle ore, Joao non era svenuto, ma aveva guarito la gente. Joao non ha nessuna memoria di ciò che è avvenuto in quelle ore.
Il giorno seguente, diverse centinaia di persone si radunarono nel centro spiritista: il direttore del centro disse loro che anche quel giorno lo spirito di Re Salomone avrebbe guarito la gente attraverso il medium Joao. Il giovane Joao ancora non aveva idea di che cosa stessero parlando ma, appena le persone radunate nel centro iniziarono a pregare, si sentì come svenire, questa volta consapevole che stava “lasciando” il proprio corpo ed entrando, come descritto dallo stesso Joao, in una “luce calda”. Parecchie ore più tardi, Joao fu informato che attraverso di lui erano successe delle guarigioni miracolose.
In quel momento per la prima volta Joao entrò in contatto con la dottrina dello spiritismo ed in particolare con gli insegnamenti di Allan Kardec: nel centro spiritista gli venne spiegato il fenomeno della cosiddetta trance mediumship e dell’incorporazione degli spiriti così da permettergli di comprendere meglio la sua “iniziazione” spontanea come trance medium. Che si sappia, questo è l’unico tipo di ‘training’ che Joao abbia mai ricevuto.
Joao incorpora più di trenta spiriti (o Entità di Luce). Tra queste entità ci sono gli spiriti di maestri spirituali, dottori e altri guaritori importanti che in vita appartenevano a diverse culture. Oltre alle entità incorporate da Joao, nella Casa di Dom Ignacio sono presenti migliaia di altre entità che lavorano per il nostro bene e la nostra guarigione. Le Entità affermano che non curano i nostri problemi – bensì esse curano la radice dei nostri problemi, la quale è sempre spirituale e/o psicologica. 
Ogni giorno alla Casa di Dom Ignacio si assiste alla scomparsa di tumori, a persone che muovono le gambe nonostante avessero la spina dorsale schiacciata e a persone che soffrono di gravi disturbi psicologici che finalmente trovano pace.
Le Entità Spirituali affermano che i trattamenti che avvengono alla Casa non vanno contro la medicina occidentale, bensì sono un complemento a tale medicina: infatti, durante il trattamento alla Casa, non bisogna smettere di assumere le medicine prescritte dal proprio medico.
Joao afferma di non avere nessuna memoria delle ore in cui le entità sono incorporate. Nel suo stato normale di coscienza, cioè quando le entità non sono incorporate, Joao non ha nessuna conoscenza di medicina. Egli stesso afferma che non ha mai guarito nessuno in vita sua: è Dio che guarisce.
Molte delle persone che vivono da tempo ad Abadiania o che lavorano come volontari presso la Casa di Dom Ignacio ormai riescono facilmente a riconoscere le varie entità che s’incorporano in Joao distinguendole per la loro personalità e la loro energia, le espressioni facciali, i movimenti ed i gesti caratteristici.Non è facile tentare di immaginare cosa voglia dire vivere una vita nella quale metà del tempo si è ‘assenti’: Joao, infatti, passa ogni mercoledì, giovedì e venerdì incorporando le entità spirituali presso la Casa di Dom Ignacio, ricevendo in media circa mille persone al giorno. In aggiunta, durante i weekend, molto spesso visita altre parti del paese ricevendo migliaia di persone al giorno. Dopo il weekend, fa ritorno alla Casa di Dom Ignacio, in tempo per iniziare il suo lavoro per la settimana successiva.

 

 

SHARE
Consulente in Naturopatia e Consulente Scientifico del Comportamento Alimentare ex art. 2222 e segg. c.c.