Le virtù dei frullati verdi

170

Mangiare più frutta e verdure, si sa, è fondamentale per un corretto apporto di vitamine e sali minerali nella dieta. Alcuni disturbi, piuttosto diffusi nella nostra società sono causati dalla mancanza o dalla scarsezza di frutta ed ortaggi nel menù giornaliero.
Esiste un modo per assumere un’abbondante razione di frutta e verdura insieme: il frullato verde, o green smoothie, come lo chiamano oltreoceano, dove la moda di questa bomba mineral-vitamininca è cominciata diversi anni fa.
Per preparare un frullato verde è sufficiente avere a disposizione un frullatore. Si frulla insieme la frutta alla verdura a foglia verde, come ad esempio, lo spinacio per ottenere un preparato, appunto, di colore verde.
Victoria Boutenko è un testimonial eccezionale di questa corrente alimentare. Nei suoi libri, tra cui Le virtù terapeutiche dei frullati verdi, edito da Macro Edizioni, racconta di come siano importanti questi green smoothies per la nostra salute.
La famiglia Boutenko è nota negli USA come The Family Raw, ovvero La famiglia crudista, dal momento che con questo stile alimentare sono guariti tutti e quattro da alcune patologie piuttosto gravi. Come hanno fatto? Adottando uno stile alimentare vegan crudista. Ma prima di diventare The Family Raw, i Boutenko erano una normalissima famiglia americana, piena di acciacchi e disagi psico-fisici. Il marito di Victoria, Igor, è malato fin dalla tenera età di ipertiroidismo progressivo e cronico viene proposta la rimozione della tiroide o la scelta della carrozzella per tutta la vita. Il figlio Sergei ha il diabete giovanile, sua sorella Valya è obesa, stanca e sempre malata.
Con il vegan crudismo tutti questi acciacchi sono spariti ma dopo alcuni anni con questo regime alimentare i benefici riscontrati dalla famiglia crudista si sono di molto attenutati e sono subentrati alcuni problemi che fino a quel punto erano scomparsi, come qualche capello grigio di troppo il marito e un eccesso ponderale lei e la figlia. La loro alimentazione era ricca di frutta e di semi oleosi, ma troppo carente di verdure a foglia verde. Dopo attenta valutazione, i Boutenko hanno capito che la causa risiedeva proprio nel fatto che consumavano pochissime verdure.
Da lì a cominciare a consumare i frullati verdi, il passo è stato brevissimo. Si sono accorti fin da subito che era proprio ciò che mancava nella loro alimentazione e sono tornati a stare benissimo ed in splendida forma fisica tutti e quattro.
Non c’è dubbio che un alimento così carico di sostanze nutritive quali vitmaine, sali minerali, antiossidanti, proteine e fitonutrienti sia un elisir per il nostro organismo, che riceve così una miniera di nutrienti, senza peraltro dover masticare una quantità smisurata di vegetali. Infatti, un frullato contiene un discreto numero di frutti e diversi ortaggi che sarebbe impegnativo masticare in modo “normale”. Il frullato è già predigerito ed è quindi possibile mangiare più verdure di quelle che si mangiano solitamente. Provare per credere.
Come si preparano i green smoothies?
Nulla di più semplice. Basta mettere nel frullatore della frutta e della verdura a pezzetti. Unica regola: inserire delle verdure a foglia verde, quali spinacio (si presta molto bene e conferisce un sapore dolce), biete, lattuga, sedano. Il frullato, ovviamente, diventerà di colore verde.
Un trucco per far mangiare le verdure ai bambini.
Il frullato verde è un ottimo escamotage per far mangiare ai bambini le tanto detestate verdure. Mischiate alla frutta, non si accorgeranno nemmeno che nel frullato è presente un ortaggio!! Provare per credere.

SHARE
Consulente in Naturopatia e Consulente Scientifico del Comportamento Alimentare ex art. 2222 e segg. c.c.