Gli estratti di verdure per mineralizzare denti ed ossa

230
Healthy green Smoothie on wooden table

Siamo sempre stati abituati a sentire che le vitamine A,D,K,E sono presenti solo nel mondo animale oppure che sono vitamine che si sintetizzano solo ed esclusivamente in maniera autonoma dall’organismo esponendosi al sole quotidianamente (come nel caso della vitamina D) o che bisogna integrare con gli integratori alimentari.
Ci viene in aiuto Norman Walker, autore del best e long seller “Succhi freschi di frutta e di verdura” pietra miliare nel campo della salute e del benessere. In questo manualetto sono elencate le proprietà benefiche degli estratti di verdure, la cui base costituente fondamentale è il succo di carota.
A scansare ogni singolo dubbio sul fatto che la vitamina A presente nel succo di carota non sia altrettanto valida come il retinolo, contenuto nelle carni animali, interviene il signor Norman Walker, a pag. 49 del suo libricino, in cui afferma che il succo di carota crudo aiuta a normalizzare l’intero organismo e che è la più ricca fonte di vitamina A che il corpo possa assimilare velocemente e contiene anche un’altra gamma di vitamine: la B, la C, la D, la E, la G e la K. Stimola l’appetito e favorisce la digestione.
È un valido aiuto per migliorare e mantenere la struttura delle ossa e dei denti.
Mezzo litro di succo di carota al giorno ha un efficacia rigenerante per il corpo maggiore rispetto a 11 kg e 350 g di pastiglie di calcio.
Il succo di lattuga contiene molto ferro e magnesio. Quest’ultimo ha un potere rivitalizzante eccezionale. I sali di magnesio sono efficaci solo in presenza di sufficiente calcio, quindi la combinazione di questi ultimi nella lattuga li rende un alimento di grandissimo valore. Se miscelato con succo di carota, il succo di lattuga intensifica le proprietà grazie alla vitamina A della carota e del sodio che permette di mantenere il calcio in una costante soluzione fino a che il corpo non lo utilizza. La lattuga contiene oltre il 38% di potassio, il 15% di calcio, il 5% di ferro e 6 % di magnesio, oltre al 9% di fosforo. Anche il silicio è presente nella lattuga in percentuale dell’8%.
Il succo di spinaci crudi ha proprietà benefiche su denti e gengive, aiutando a prevenire la piorrea. Quest’ultima è una forma leggera di scorbuto ed è causata dalla carenza di sostanze che si trovano soprattutto nella miscela di succhi di carota e di spinaci. Il sanguinamento delle gengive e la necrosi della polpa dei denti sono diventati ormai problemi comuni a causa dell’uso abituale di cereali devitalizzati, zucchero raffinato e altre carenze alimentari che provocano una mancanza di vitamina C. Un aiuto definitivo per questi problemi è rappresentato dalla dieta: consumo di alimenti crudi e naturali e soprattutto di grandi quantità di succo di carota e spinaci.
Proseguendo, scopriamo che nessun alimento vegetale contiene tanto calcio come il succo delle foglie di rapa: il calcio rappresenta più di metà di tutto il contenuto di minerali e sali insieme. È un ottimo alimento per la crescita dei bambini e per chiunque sia afflitto da fragilità ossea di qualsiasi tipo, compresi i denti. Miscelando il succo di foglie di rapa con il succo di carota e tarassaco, si ottiene un alimento molto efficace per rafforzare i denti e tutta la struttura ossea del corpo. L’elevato consumo di magnesio del tarassaco insieme al calcio delle foglie di rapa e alle sostanze presenti nella carota danno alle ossa solidità e forza. La carenza di calcio è molto spesso la conseguenza del consumo di latte vaccino pastorizzato, anche se questo sembrerà strano ai meno informati.
Il succo di tarassaco è uno dei tonici migliori ed è fin troppo ricco di potassio, calcio e sodio, ma è anche il cibo più ricco di magnesio e ferro. Il magnesio è essenziale per la solidità dello scheletro e per prevenire la fragilità delle ossa. Una quantità adeguata di magnesio e calcio organici e vitali dal cibo durante la gravidanza possono aiutare a prevenire la caduta o la degenerazione dei denti e garantire solidità e forza alle ossa dei bambini. Il magnesio organico e vitale, quando assunto con succhi vegetali crudi, è un elemento nutritivo di inestimabile valore per l’organismo umano. Il succo di tarassaco crudo ottenuto dalle foglie e dalle radici e miscelato con succo di carota e di foglie di rapa, aiuta nei disturbi della spina dorsale e delle altre ossa, rende i denti più solidi e forti e aiuta a prevenire la piorrea e le carie. Non è un caso che un altro nome con cui viene comunemente chiamato il tarassaco sia dente di leone.
Anche il succo di cetriolo crudo, è un importante fonte di sali minerali. Contiene oltre il 40% di potassio, il 10% di sodio, il 7,5% di calcio, il 20% di fosforo e il 7% di cloro. L’alto contenuto di potassio nel cetriolo rende questo succo utile nei disturbi che riguardano denti e gengive, come ad esempio la piorrea.
Anche il succo di sedano è di vitale importanza per l’organismo, in virtù del sodio presente in grandi quantità, ma anche di altri sali minerali, come magnesio e ferro. Miscelato al succo di carota, apporta grandi quantità di questi sali, che sono utilissimi per mantenere o ripristinare l’equilibrio, qualora si sia destabilizzato.
E ancora, si legge nel capolavoro walkeriano che quando al succo di carote crudo venga aggiunto il succo di cavolo cappuccio crudo, si ottiene una miscela ricca di vitamina C che agisce come depurante migliorando soprattutto le situazioni di infezioni alle gengive che portano alla piorrea.
La miscela di succo di carota e barbabietola fornisce una buona percentuale di fosforo e zolfo
da una parte e di potassio e altri elementi alcalini dall’altra, che, insieme ad un alto contenuto di vitamina A, completano quello che è probabilmente il mix migliore per la formazione delle cellule del sangue e in particolar modo dei globuli rossi.
Nell’alfa alfa, tra gli elementi nutritivi di maggior valore e presenti in gran quantità, di ottima qualità e con un eccellente equilibrio, ci sono il calcio, il magnesio, il fosforo, il cloro, il sodio, il potassio ed il silicio. Il mondo vegetale ha la capacità di trasformare miracolosamente e di rendere vitali le sostanze inanimate all’interno di cellule viventi e tessuti.
Le mucche mangiano solo vegetali crudi per nutrirsi. Assumono un organismo vivente e lo convertono in un organismo vitale ancora più complesso. A sua volta, il vegetale assume elementi inorganici dall’acqua, dall’aria, dalla terra e li converte in elementi organici vitali. La vegetazione per attecchire ha bisogno di azoto e carbonio e ossigeno e idrogeno. I fattori maggiormente vitali e potenti in questo processo di conversione sono gli enzimi e l’influenza vitale dei raggi solari che generano la clorofilla. La molecola di clorofilla è composta da un insieme di atomi di carbonio, idrogeno, azoto e ossigeno intorno ad un singolo atomo di magnesio. È interessante mettere a confronto questa composizione con quella dell’emoglobina dei nostri globuli rossi, la quale ha un insieme simile di elementi che circondano un atomo di ferro, invece che uno di magnesio. La clorofilla è di fondamentale importanza per il corpo umano. Uno dei cibi più ricchi di clorofilla è l’alfa alfa.

SHARE
Consulente in Naturopatia e Consulente Scientifico del Comportamento Alimentare ex art. 2222 e segg. c.c.