ESTRATTO DI CAROTA PER UN’ABBRONZATURA INVIDIABILE!

405

Come ottenere un’invidiabile abbronzatura? Semplice: bevendo quotidianamente l’estratto di carota!

La carota, infatti, è una miniera di betacarotene, che durante l’assimilazione nell’intestino diventa vitamina A. Si calcola che per ogni 100 grammi di carote, siano presenti ben 1200 microgrammi di vitamina A. Il beta-carotene, oltre ad essere un antiossidante, stimola la produzione di melanina, che conferisce alla pelle un colore bronzeo, oltre a proteggere la stessa dai raggi solari.

Oltre alla carota, tutta la frutta e gli ortaggi di colore giallo e arancione sono ricchi in carotene, favorendo quindi una sana e colorita abbronzatura. Diamo spazio, quindi, a meloni, albicocche, pesche, zucca e curcuma e ci ritroveremo con un’abbronzatura che stupirà noi e gli altri.

Anche gli ortaggi di colore rosso favoriscono l’abbronzatura, come il pomodoro, così ricco in licopene, i cocomeri, le fragole, i peperoni.

Ovviamente, è necessaria anche una intelligente esposizione ai raggi solari, evitando, come prescrivono i medici, le ore centrali della giornata, evitando così gli effetti collaterali dei radicali liberi derivanti da una sovraesposizione al sole. Da notare che l’estratto di carota fornisce una protezione ulteriore, che si abbina a quella sempre consigliata delle creme solari.

Ricordo che è sempre bene inserire nell’estrattore almeno un tipo di foglia verde, come lo spinacio, la bieta, il bietino, la lattuga, il sedano.

Come tutte le cose, anche con le carote è bene non esagerare! Il prezzo da pagare può essere quello di assumere una colorazione tendente all’arancione 🙂

Cosa stai aspettando? Quello che ti serve è solo un estrattore o una centrifuga e, ovviamente, delle carote!

Ecco qui una semplice ricetta di estratto abbronzante.

RICETTA PER ESTRATTO ABBRONZANTE:

  • 4 carote;

  • un pezzo di curcuma;

  • 1 fetta di melone;

  • 1 pomodoro;

  • una manciata di bieta;

  • un gambo di sedano.

In commercio esistono dei succhi di carota confezionati che però sono pastorizzati per favorirne la conservazione e quindi presentano la controindicazione di essere un cibo morto. Da preferire senza ombra di dubbio un bell’estratto fresco, che garantisce all’organismo l’acqua biologica derivante da frutta e verdura che è direttamente biodisponibile.

BUONA ABBRONZATURA A TUTTI!

 di Francesco Sturaro

Consulente Scientifico in Nutrizione e Comportamento Alimentare ex art. 2222 e segg. c.c.

NOTA BENE:

Questo blog è una raccolta di esperienze di auto-guarigione, di informazioni, nozioni, di carattere scientifico e non, che hanno lo scopo di aiutare il lettore a raggiungere uno stato di salute il più elevato possibile, in totale autonomia.

Tali nozioni non sono da intendersi come prescrizioni mediche, e non sono da sostituirsi ad esse. L’autore del blog non è un medico, ma bensì un ricercatore indipendente. Con le informazioni raccolte negli anni sulla base della propria esperienza e di studi effettuati in maniera indipendente, esso intende aiutare il lettore ad apprendere come preservare ed incrementare il proprio stato di salute, facendo leva sul potere di auto-guarigione che ognuno ha. Si consiglia pertanto, di utilizzare le nozioni presenti sul blog con buon senso. L’autore non si assume, pertanto nessuna responsabilità per l’uso improprio del materiale da parte del lettore. Si invita, anzi lo stesso lettore a sottoporre le informazioni presenti nel blog al proprio medico curante, prima di effettuare cambiamenti nel proprio stile di vita e alimentare.

SHARE
Consulente in Naturopatia e Consulente Scientifico del Comportamento Alimentare ex art. 2222 e segg. c.c.