Estratto arancione per rafforzare il sistema immunitario

166

La carota, radice miracolosa dalle mille proprietà; l’arancia per un pieno di vitamina C; la curcuma, dalle proprietà depurative e antitumorali.
Proponiamo un estratto che ben si adatta a questa fase di inizio primavera, sfruttando le utlime arance e avvalendoci del pieno mineralvitaminico fornitoci dalla carota, che dovrebbe rappresentare la base di ogni estratto, per la presenza contemporeanea delle vitamine A, B, C, D, E, K oltre di 8 aminoacidi essenziali, ovvero non sintetizzati dal nostro organismo e che quindi siamo costretti ad assumere con l’alimentazione.

La carota
I numerosi nutrienti presenti, conferiscono alle carote proprietà particolarmente utili al benessere della vista, del cuore, della pelle e dell’apparato digerente. Le carote sono inoltre note per il loro alto contenuto in beta carotene, un pigmento vegetale che non a caso prende il suo nome proprio da questo ortaggio, da cui è stato isolato per la prima volta. Il beta carotene è un composto antiossidante che contrasta la produzione dei radicali liberi, responsabili dell’invecchiamento cellulare. Inoltre nell’organismo esso viene convertito in vitamina A, indispensabile per molte funzioni biologiche quali, ad esempio, la visione, il differenziamento cellulare durante lo sviluppo embrionale, la funzionalità ovarica e testicolare, lo sviluppo delle ossa.

Ecco le principali proprietà:
– salutari per l’apparato cardiovascolare;
– ricche di vitamine e sali minerali;
– benefici per l’apparato digerente;
– alleate della vista;
– amiche della pelle e sull’abbronzatura (si veda questo post a riguardo).
(Fonte: https://www.viversano.net/alimentazione/mangiare-sano/proprieta-delle-carote-benefici/)

L’arancia
Ricchissime di vitamina C, le arance aumentano la resistenza del corpo umano contro i vari agenti chimici, fisici e ambientali, soprattutto d’inverno. Aumentando le difese immunitarie contro virus e batteri, prevengono i disturbi cardiovascolari e svolgono un’azione antistress. Le arance rallentano forme Acquista Online su SorgenteNatura.itdegenerative tumorali, grazie alla forte azione antiossidante esercitata nei confronti dei radicali liberi.Infine, assicurano un controllo attivo contro i radicali acidi, che non sono altro che sostanze chimiche tossiche prodotte da un’errata alimentazione. Tenete presente poi che le arance conviene mangiarle a spicchi, perché metà della pectina di un’arancia si trova nell’albedo, la parte bianca e spugnosa che riveste internamente la scorza. Meglio quindi non essere troppo meticolosi nello sbucciarle, perché mangiando un po’ di pellicina bianca vi assicurerete la giusta dose di questa importante fibra.
(Fonte: http://www.cure-naturali.it/arance/1582)

La curcuma
Per le sue proprietà benefiche e curative la curcuma è tradizionalmente impiegata sia nella medicina ayurvedica, che nella medicina tradizionale cinese, in particolare è utilizzato come integratore alimentare naturale per la capacità di contrastare i processi infiammatori all’interno dell’organismo. La pianta è conosciuta da sempre per l’azione depurativa, coleretica (stimolante la produzione di bile da parte del fegato) e colagoga (che favorisce lo svuotamento della colecisti, aumentando l’ afflusso di bile nel duodeno), è un epatoprotettore, stimolante delle vie biliari, antiossidante, fluidificante del sangue. Il principio attivo più importante è la curcumina, che recenti studi hanno dimostrato avere proprietà antitumorali, perché capace di bloccare l’azione di un enzima ritenuto responsabile dello sviluppo di diversi tipi di cancro. Questo principio attivo conferisce alla curcuma anche un’azione antinfiammatoria e analgesica, e per questo motivo è impiegata efficacemente nel trattamento di infiammazioni, dolori articolari, artrite e artrosi.

(Fonte: http://www.cure-naturali.it/curcuma/3127)

La ricetta
La ricetta è quantomai semplice: un’arancia + 2-3 carote + un pezzettino di radice di curcuma nell’estrattore e il gioco è fatto!

Colore arancione: l’estratto come strumento di cromoterapia
L’estratto non è solo un mix di succo di frutta e verdure. Il colore che prevale è potente anche dal punto di vista cromoterapico. Ogni colore ha una ben precisa vibrazione che agisce nel nostro sistema energetico, producendo dei risultati.
Il colore Arancione è simbolo di armonia interiore, di creatività artistica e sessuale, di fiducia in se stessi e negli altri. Nello spettro luminoso si colloca tra il colore Rosso e il colore Giallo ed è abbinato al secondo Chakra. L’Arancione, simboleggia la comprensione, la saggezza, l’equilibrio e l’ambizione.

Chakra associato: Svadhisthana Chakra – 2° Chakra: questo centro sottile costituito da 6 petali è il solo chakra ad essere mobile. Situato sotto il ventre al livello del plesso aortico in corrispondenza della base del canale destro e governa le nostre azioni fisiche e mentali.

Di seguito qualche link per l’acquisto di un estrattore:

 

Fonti:
http://www.strategicnutritioncenter.com/Estrattidelmese/Estratti_del_mese-Aprile.html
http://www.cure-naturali.it/curcuma/3127
https://www.ilgiardinodegliilluminati.it/significato-proprieta-dei-colori/arancione/

SHARE
Consulente in Naturopatia e Consulente Scientifico del Comportamento Alimentare ex art. 2222 e segg. c.c.