Contro il gran caldo serve un gran apporto mineral-vitaminico

447

L’ondata di caldo torrido che sta interessando l’Italia in questi giorni sta creando non pochi problemi e non solo agli anziani. L’afa e le temperature africane di questi giorni mettono a dura prova il nostro sistema immunitario, specie in chi manifesta alcune carenze di minerali e vitamine. Vediamo quali sono le regole da rispettare per non incappare in problemi derivanti da disidratazione. Il sudore porta via con sè grandi quantità di minerali, preziosi per la salute, che è opportuno reintegrare. Primo fra tutti il potassio. Il potassio è importante per il normale funzionamento dei muscoli, per il controllo della pressione sanguigna e per prevenire alterazioni del sistema nervoso. Anche il magnesio è un minerale che va perduto in discrete quantità a causa del caldo. Ecco alcuni consigli da seguire in questi giorni.

Bere a volontà
In primis, in questi giorni, superfluo dirlo, è fondamentale bere in continuazione per una corretta idratazione del corpo e delle cellule. Consiglio di bere anche in assenza di sete, fino ad almeno 2 litri di acqua. La disidratazione, è subdola. Quando molti liquidi evaporano attraverso la sudorazione, ad un certo punto scompare anche la sete e non ci si rende conto che si ha necessità di bere. Non tutti sanno che l’acqua, di per sè, oltre ad idratare è già un integratore mineralinico, in quanto contiene diversi sali minerali, tra cui magnesio, potassio, calcio, sodio.

Mangia molta verdura e frutta
In secondo luogo, è consigliabile “integrare”  l’alimentazione con cibi ricchi di succo organico e naturale. Sto parlando di frutta e verdura, preferibilmente di provenienza biologica o, ancora meglio, biodinamica. Si sa, gli ortaggi freschi e appena raccolti contengono quel mix di vitamine, sali minerali e acqua organica che nutrono ed al tempo stesso idratano le cellule, saziando e dissetando in maniera perfetta. Quindi, riempire il frigo di angurie, meloni, pesche, albicocche, pomodori, cetrioli, pompelmi, insalate, zucchini è sicuramente una scelta azzeccata, che ci assicura un carico mineralvitaminico di tutto rispetto. Un’insalatona è sicuramente preferibile ad una pastasciutta, questo è indiscutibile.

Bevi gli estratti verdi
In questi giorni è quasi d’obbligo aggiungere alla normale dieta un estratto naturale di frutta e verdura. Consiglio, a tal proposito un estratto verde, inserendo quindi nell’estrattore delle verdure a foglia verde o comunqe un ortaggio come il cetriolo, la rapa rossa, le zucchine in modo da aumentare l’apporto minerale in modo del tutto naturale. Si vedano a tal proposito questi precedenti post: 1, 2, 3, 4, 5, 6.

Segui una dieta ricca in minerali
Per quanto riguarda la dieta, è opportuno introdurre quegli alimenti che sono naturalmente ricchi di sali minerali. Un’alimentazione varia a base vegetale è già di per sè sufficiente per garantire un corretto apporto mineralinico: verdure, frutta, cereali integrali e legumi sono la base per mettere in cassaforte vitamine e sali. Ad esempio, non tutti sanno che esiste la dieta del magnesio, in quanto bassi livelli di magnesio sono associati ad alcuni disturbi di salute come emicrania, ipertensione, problemi di attenzione e addirittura malattie cardiache, comparsa di diabete tipo 2 e Alzheimer. Al contrario avere buoni livelli di questo minerale nel corpo fa sì che le nostre cellule siano più sane e che muscoli e ossa siano maggiormente forti (il magnesio aiuta infatti a fissare il calcio). Ottimo l’effetto anche sul sistema nervoso e sulla regolarità intestinale. Quindi ben vengano alimenti ricchi in magnesio, come:

  • noci
  • mandorle
  • semi oleosi vari
  • spinaci e verdure verdi
  • cereali integrali
  • legumi
  • avocado
  • cacao
  • banane
  • fichi secchi
  • yogurt intero non zuccherato o kefir.

Se necessario, assumi un integratore di sali minerali
Se tutto ciò non basta, se nonostante l’alimentazione, l’acqua, i succhi, ti senti stanco e spossato, forse è il caso che prendi qualche “aiutino”, ovvero un integratore di sali minerali e vitamine, che ti possa dare una mano a garantire un corretto apporto di nutrienti. Consiglio, in tal caso, un integratore di magnesio naturale.

Ve ne sono di diversi tipi in commercio. Una dritta: puoi scegliere un magnesio in polvere, che solitamente è magnesio carbonato o, in alcuni casi un mix di vari tipi di magnesio (pidolato, citrato, carbonato e marino), oppure scegliere il cloruro di magnesio. Quest’ultimo è il più economico e, secondo alcuni, il più efficace. Si vende nei negozi bio come “nigari” che serve per cagliare il tofu e costa poco più di un euro per 100 grammi, che bastano per più di un mese! Anche il tofu stesso, di conseguenza contiene magnesio in questa forma. SI legga questo post dove ho parlato di cloruro di magnesio.

Anche il potassio va integrato in caso di carenze mineraliniche.

Ma forse la cosa più comoda è prendere un mix mineralinico per apportare l’intera gamma di sali. Comodo e pratico, oltre che efficace.

Per combattere l’afa e gli effetti dei raggi solari bisogna garantire al corpo anche la gusta quantità di vitamine del gruppo B, che ottimizzano la produzione di energia, dei gruppi A e C, che combattono l’invecchiamento dei tessuti e favoriscono la circolazione, e della luteina, che protegge la vista. Quindi, chi ne senta la necessità, dovrebbe assumere anche la giusta dose di vitamine, qualora non ne assumesse abbastanza con l’alimentazione.

SHARE
Consulente in Naturopatia e Consulente Scientifico del Comportamento Alimentare ex art. 2222 e segg. c.c.