Auto-guarisce da cancro al colon grazie all’erba d’orzo in polvere

194

Dei benefici dell‘erba d’orzo e dell’erba di grano ne abbiamo parlato in questo post. L’erba d’orzo (o di grano) è un integratore formidabile, tanta clorofilla e tanti minerali e vitamine sono contenuti nell’erba che nasce da questi cereali. L’ideale è consumarla fresca, quindi grazie all’aiuto di un estrattore ne ricaviamo del succo verde da bere così com’è: fresco, crudo, benefico come pochi altri alimenti. Oppure, l’alternativa è di consumarla in polvere: si acquista una busta che ne contiene qualche etto e se ne scioglie una piccola quantità nell’acqua. Quest’ultima soluzione è la più comoda e pratica.

Oggi abbamo una magnifica testimonianza di auto-guarigione da un cancro al colon, ad opera di  Allan Taylor, un signore di Middlesbrough, in Inghilterra grazie ad un drastico cambio di dieta e grazie all’assunzione di 10 tipi di frutta e verdura diversi al giorno. Dettaglio non trascurabile: l’utilizzo dell’erba d’orzo in polvere, che ha concesso al vecchietto inglese di togliere le castagne dal fuoco. Apprendiamo dal sito www.tantasalute.it:

I dottori avevano comunicato al nonnino che purtroppo non c’era più niente da fare per curare il tumore al colon per cui aveva già subito un’operazione e diverse cure, e che ormai si era espanso fino a raggiungere l’intestino. L’infausta notizia gli era stata comunicata per mezzo di una lettera che lo informava che non c’era più motivo di proseguire la chemioterapia e che nemmeno un’operazione avrebbe potuto aiutarlo. “Mi hanno detto che se avessero asportato il cancro, si sarebbe sicuramente sviluppato di nuovo da qualche altra parte”, ha dichiarato Taylor al Sunday Mirror, “ma ero determinato a rimanere ottimista e trovare la mia cura da solo”. Così il signor Taylor non si è dato per vinto e ha iniziato a cercare su internet una cura alternativa per sconfiggere il male per cui i dottori ritenevano non ci fosse più nulla da fare. Dopo un’attenta ricerca, il 78enne ha deciso di cambiare radicalmente la propria dieta – e migliorare così drasticamente la propria condizione clinica. Mr Taylor ha così sostituito la carne rossa e i derivati del latte con 10 porzioni di frutta e verdura tutti i giorni. La sua dieta includeva erbe in polvere, curry, semi di albicocca e pastiglie di selenio.

“Il 6 agosto ho ricevuto una lettera dall’ospedale che diceva che dagli esami risultava che il mio cancro fosse completamente sparito. Ero guarito”. Il fortunato ultrasettantenne è convinto che il cucchiaino di orzo in polvere sciolto in acqua calda che beveva tutte le mattine e tutte le sere abbia avuto un ruolo particolarmente cruciale nella sua guarigione. “Non ho nessun dubbio riguardo al fatto che la mia dieta mi abbia salvato la vita” ha dichiarato. “E tutto con un costo di 40€ a settimana!”

Vediamo ora nel dettaglio gli ingredienti della dieta anti-cancro di Taylor:

  • L’orzo ha un’azione antiinfiammatoria nell’intestino e Taylor usa quello in polvere. ;
  • Il curry, oltre all’effetto anticancro della curcuma studiato nell’università di Leicester, stimola la secrezione di endorfine, ovvero migliora l’umore, che a sua volta rafforza l’intero organismo. ;
  • Il selenio, secondo i ricercatori della Adelaide Flinders University, aiuta le cellule tumorali ad autodistruggersi, attivando i meccanismi di riconoscimento degli errori già presenti naturalmente. Il selenio, oltre i 400 µg al giorno, diventa tossico;
  • La vitamina C, di cui Taylor prende 24 tavolette al giorno, è un antiossidante e, in pratica, impedisce che l’ossigeno danneggi il DNA, inducendo quegli errori di replicazione alla base del tumore;
  • Infine ci sono i noccioli di albicocca con la vitamina B17, nota come amigdalina. Questa sostanza è capace di rilasciare cianuro e, quindi, di provocare intossicazione grave. Uno studio clinico su 178 pazienti con cancro, curati con amigdalina, ha dimostrato che è inefficace, oltre che pericolosa. (Fonte: http://www.greenstyle.it/dieta-vegetariana-anticancro-di-allan-taylor-pregi-e-difetti-11712.html)

 

SHARE
Consulente in Naturopatia e Consulente Scientifico del Comportamento Alimentare ex art. 2222 e segg. c.c.